Una collaborazione per un progetto pilota

Materials Solutions, un’azienda del gruppo Siemens, avvia un progetto pilota con il sistema EOS M 300-4 per l’Additive Manufacturing in serie basato su materiali metallici. La piattaforma flessibile, automatizzata e modulare, permette una produzione di alta qualità ed estremamente efficiente con nuovi campi di applicazione.

di Adriano Moroni

EOS e Siemens continuano a intensificare la loro collaborazione. Dopo il lancio ufficiale sul mercato della serie EOS M 300, avvenuto lo scorso settembre durante l’IMTS di Chicago, infatti, Materials Solutions, un’azienda del gruppo Siemens, ha annunciato che testerà il primo sistema di questa nuova piattaforma per la produzione additiva di metalli all’interno di un progetto pilota condotto in stretta collaborazione con EOS. Il sistema a quattro laser EOS M 300-4 sarà messo in funzione nel corso dell’inaugurazione ufficiale della nuova sede di Materials Solutions a Worcester, nel Regno Unito.

Aumentare il fattore di produttività da 4 a 10
L’unità EOS M 300-4 con una stazione di trasferimento M espande la comprovata gamma di sistemi EOS per la produzione DMLS (Direct Metal Laser Sintering). Con un volume di costruzione di 300x300x400 mm, un design modulare e un concept scalabile e flessibile, il nuovo sistema è progettato per soddisfare i più elevati requisiti per l’Additive Manufacturing negli ambienti di produzione.
Allo stesso tempo, il sistema offre la sovrapposizione completa del campo con quattro scanner, consentendo ai laser di raggiungere tutti i punti sulla piastra di costruzione e garantendo un orientamento flessibile dei componenti. Rispetto al sistema EOS M 290, EOS M 300-4 con i suoi quattro laser da 400 W aumenta il fattore di produttività da 4 a 10. Il risultato è una notevole riduzione dei costi per pezzo. Il sistema è progettato per l’automazione e l’integrazione (software) negli ambienti di produzione esistenti e futuri. Giancarlo Scianatico, Regional Manager per l’Italia di EOS, ha commentato: “La serie EOS M 300 è attualmente l’unica soluzione di stampa 3D per la produzione industriale digitale e soddisfa in modo specifico i requisiti più rigorosi degli ambienti produttivi. Assicura una qualità industriale e un flusso integrato di dati, polveri e componenti, per la massima facilità di integrazione negli impianti di produzione”. Ha quindi aggiunto: “Essendo uno degli elementi chiave per gli impianti di produzione intelligenti del futuro, l’Additive Manufacturing svolge un ruolo importante e come tale diventa parte integrante delle strategie globali di digitalizzazione. Siamo lieti che Materials Solutions abbia deciso di testare intensamente il nostro nuovo sistema in un progetto pilota, offrendoci importanti input per portare avanti lo sviluppo delle nostre soluzioni produttive”.
Markus Seibold, VP Additive Manufacturing della divisione Power and Gas di Siemens, ha dichiarato: “Da quando abbiamo iniziato a utilizzare l’Additive Manufacturing nella divisione Gas Turbine di Siemens nove anni fa, abbiamo sempre fatto affidamento sulla tecnologia EOS. Dal nuovo sistema ci aspettiamo un’affidabilità elevata, una produttività superiore e una completa integrazione con i nostri sistemi di produzione digitale. Grazie a questo sistema a quattro laser ridurremo ulteriormente i nostri costi unitari per l’Additive Manufacturing.
Questo rende il modello di business alla base di questa tecnologia molto interessante per una gamma ancora più ampia di applicazioni.
In Materials Solutions useremo questo sistema per espandere continuamente i nostri servizi di Additive Manufacturing per l’industria aerospaziale, automobilistica e altri settori”.