Un casco pensato su misura per i motociclisti e le loro esigenze

Momodesign sceglie 3ntr per la creazione del suo casco Aero. Parliamo di un impiego nella fase di prototipazione e non di produzione vera e propria, tuttavia considerando il concept innovativo di Aero le soluzioni per la stampa 3D di 3ntr sono state in grado di fornire un vantaggio determinante ai fini del progetto.

di Matteo Maggioni

Momodesign è uno di quei marchi che non ha bisogno di presentazioni: nata agli inizi degli Anni ’80, da quasi 20 anni è ormai il punto di riferimento nel campo del design per il mondo delle due ruote. Un’avventura partita nel 2000 con il lancio del primo demi-jet per lo scooterista metropolitano – divenuto poi un’icona a livello internazionale. Oggi Momodesign raggiunge nuove punte di eccellenza con la sua più recente creazione: Aero, un casco innovativo dal design unico e dalle caratteristiche altamente performanti.

Un prototipo funzionante in brevissimo tempo
Aspetto particolarmente interessante dal punto di vista tecnologico è che per il processo di ideazione di questo casco, Momodesign ha deciso di utilizzare la stampa 3D di 3ntr, società che un passo alla volta si sta imponendo come il punto di riferimento italiano per l’offerta di soluzioni AM professionali. Parliamo di un impiego nella fase di prototipazione e non di produzione vera e propria, tuttavia considerando il concept innovativo di Aero le soluzioni per la stampa 3D di 3ntr sono state in grado di fornire un vantaggio determinante ai fini del progetto.
“Con Aero, Momodesign ha deciso di rivoluzionare il mercato, utilizzando delle soluzioni tecniche che per 50 anni nessun nostro competitor aveva avuto il coraggio di utilizzare”, ha spiegato Mirko Rigo, Logico Design Commercial Director. “La stampa 3D ci ha permesso di ottenere un prototipo funzionante in brevissimo tempo e di ottenere più facilmente le risposte che volevamo. Inoltre, questa particolare tecnologia è stata d’aiuto nella ricerca della soluzione migliore ogni qual volta ci siamo trovati di fronte a un bivio legato alle scelte funzionali e di design”.

Abbattute spese e tempistiche di realizzazione
Come è facilmente immaginabile, trasformare in realtà un concept così originale necessita di una fase di prototipazione particolarmente impegnativa, difficilmente sostenibile in termini di costi e di tempistiche, se condotta con l’utilizzo delle classiche tecnologie per la produzione. Con l’impiego delle stampanti 3ntr, al contrario, Momodesign è stata in grado di abbattere drasticamente spese e tempi di realizzazione, ottenendo al tempo stesso dei prototipi estremamente affidabili a livello funzionale.
“Avevamo dei tempi di sviluppo molto stretti”, continua Mirko Rigo. “Ci eravamo dati l’obiettivo di completare il casco in un anno e mezzo, quando solitamente i tempi di sviluppo sono dai due ai tre anni. Avere la possibilità di utilizzare dei polimeri puri ci ha messo di mettere a confronto i vari particolari realizzati con materiali differenti e di scegliere correttamente quale utilizzare. La purezza del polimero che consente di utilizzare le soluzioni di 3ntr è stata per noi fondamentale in quanto ci ha permesso di ridurre i tempi sviluppo”.

Stile e sicurezza
Il risultato di tutto questo lavoro è un casco dal design con forti ispirazioni futuristiche, militari e fantasy, a cui si abbinano una serie di dotazioni high-tech, un sistema di ventilazione intelligente con smart control (il Tornado Ventilation System, accessorio opzionale e attivabile tramite App dedicata) e una maggiore sicurezza alla prova scivolamento derivante dalla totale assenza di una visiera esterna convenzionale. La visiera esterna è stata infatti realizzata a filo della calotta e integrata nel casco stesso, eliminando così il classico movimento visiera esterno. Non si tratta quindi solo di una trovata stilistica, ma di un concreto passo avanti nel campo della sicurezza, dato che la linearità del casco garantisce una riduzione del rischio che, in caso di caduta e scivolata sull’asfalto, il casco si impunti causando danni alla cervicale. Insomma, un casco pensato su misura per i motociclisti e per le loro esigenze, come ha sottolineato anche Paolo Cattaneo, Amministratore Delegato di Momodesign.
“L’uomo è sempre stato al centro del nostro pensiero con i suoi desideri, le sue esigenze e il suo stile di vita urbano. La metropoli, nella sua continua evoluzione e creazione di nuove tendenze, è la nostra fonte d’ispirazione. Questo è il nostro punto di partenza per sviluppare nuovi oggetti arricchiti di design, stile e funzionalità allo scopo di soddisfare i nuovi bisogni e le nuove aspettative della clientela”.

Trasformare in realtà i concept più estremi
Aero è un esempio lampante di come un design perfetto sia in grado di migliorare sensibilmente un prodotto e, dall’altro lato, di quanto ormai la stampa 3D risulti determinante per trasformare in realtà anche i concept più estremi.
Il nuovo casco si può considerare la traduzione materiale della volontà di innovare – anche a livello di tecnologie impiegate – che da sempre contraddistingue Momodesign, ora più che mai concentrata verso il futuro.
“Pensiamo che Aero, con le sue caratteristiche uniche, possa diventare il nostro nuovo prodotto icona e traghettare verso il futuro l’azienda”, conclude Eleonora Cattaneo, Direttore Marketing di Momodesign. “Sicurezza, design e innovazione rappresentano i nostri capisaldi e vorremmo estendere questa visione anche ad altri modelli”. Il Centro Stile MOMODESIGN ha vinto il premio nel Red Dot Award: Product Design 2019 con il casco Jet AERO che ha ricevuto il Red Dot: Best of the Best, il massimo riconoscimento nel design e nell’innovazione.
Lo scorso 8 luglio, presso all’Aalto Theather di Essen in Germania si è tenuta la cerimonia di premiazione del Red Dot Design Award 2019, durante la quale i vincitori del Red Dot: Best of the Best hanno ricevuto i loro trofei.
Il Centro Stile MOMODESIGN è stato al centro dell’attenzione del Gala del Red Dot Award, davanti a un parterre di 1.200 invitati composto dai più importanti esponenti del design internazionale.