Polvere, reinventata

Finora, il colore grigio-marrone ha dominato la stampa 3D del metallo, perché componenti realizzati con la lega standard AlSi10Mg non possono essere anodizzati bene a causa del suo contenuto di silicio dal 9 all’11%. Ciò significa che la produzione additiva non è stata un’opzione percorribile per le aziende che avevano bisogno di parti metalliche colorate anodizzate, in pezzi unici o in piccole serie.

AlMgty cambia questa situazione, perché la lega ad alte prestazioni sviluppata dallo specialista dell’alluminio Fehrmann ALLOYS di Amburgo non richiede silicio. Di conseguenza, le parti e i componenti stampati con AlMgty possono essere facilmente anodizzati in diversi colori – come protezione anticorrosione o a scopo decorativo.

La foto mostra due componenti realizzati con AlMgty: un’asta di tensione convertita e mezza tornita e una piccola piastra. Entrambe le parti campione sono state assemblate da Andreas Wiesner (Additive Manufacturing & Research) su un sistema standard SLM Solutions SLM 280 HL. Sono stati poi anodizzati di colore rosso scuro o dorato, l’anodizzazione ha uno spessore dello strato di circa 25 micron. La piastrina è stata poi lucidata.